Archivi categoria: News

Emergenza Covid-19 : avviso pubblico inerente Fondo di solidarietà alimentare e Decreto Legge “RistoriTer” n. 154 del 23/11/2020

I nuclei familiari in possesso dei requisiti di cui all’art. 4 del presente avviso pubblico possono presentare richiesta per beneficiare della misura urgente di solidarietà alimentare prevista dall’art. 2 del decreto legge 23 novembre 2020 n.154. L’istanza dovrà essere presentata da un solo componente del nucleo familiare, utilizzando esclusivamente il modulo messo a disposizione sul sito istituzionale del Comune di Mafalda e/o presso l’Ufficio di Segretariato Sociale o consegnata all’Ufficio Protocollo dell’Ente o inviata telematicamente al seguente in dirizzo di posta elettronica: info@comune.mafalda.cb.it entro e non oltre le ore 14,00 del 24 agosto 2021. 

Avviso pubblico: Parco “Colle Renazzo”. Utilizzo in concessione dell’area e del chiosco per la stagione estiva 2021. Raccolta manifestazioni di interesse.

Si rende noto l’avviso pubblico inerente utilizzo in concessione dell’area e del chiosco Parco “Colle Renazzo” per la stagione estiva 2021. Le ditte interessate a presentare una manifestazione di interesse recante la disponibilità a svolgere il servizio succitato, dovranno redigere la stessa  in carta libera e farla  pervenire al protocollo di codesto Ente, entro e non oltre le ore 12,00 del giorno 17 luglio 2021. Di seguito l’avviso per tutti gli approfondimenti.

Avviso
Avviso (203 KB)

BANDO PER L’ASSEGNAZIONE DI BORSE LAVORO A FAVORE DI PERSONE RESIDENTI IN CONDIZIONE DI DISOCCUPAZIONE/INOCCUPAZIONE PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI STABILI COMUNALI

Il Comune di Mafalda intende avviare e sostenere progetti di borse lavoro rivolti a persone residenti in condizioni di disoccupazione/inoccupazione che non costituiscono in alcun modo rapporto di lavoro, né fanno obbligo di assunzione da parte dell’Amministrazione Comunale. La borsa lavoro e una risorsa che permette al soggetto in situazione di “non occupazione”, di realizzare un percorso formativo, atto a favorire l’autostima e l’apprendimento di nuove specifiche competenze lavorative, oltre che una relativa autonomia personale ed economica; la borsa lavoro ha la durata massima di mesi 2 dalla data di attivazione. Le domande di partecipazione alle borse lavoro dovranno pervenire entro e non oltre il 05/07/2021 all’Ufficio Protocollo del Comune di Mafalda, Via della Fermezza n. 5. Di seguito la documentazione per tutti gli approfondimenti.

Avviso
Avviso (296 KB)

FONDO DI SOLIDARIETA’ ALIMENTARE – DECRETO LEGGE “RISTORI TER” N. 154 DEL 23/11/2020 – APPROVAZIONE SCHEMA DI AVVISO PUBBLICO.

I nuclei familiari in possesso dei requisiti richiesti, possono presentare domanda per beneficiare dei buoni spesa; l’istanza dovrà essere presentata entro e non oltre le ore 14:00 del 31 maggio 2021,  secondo le modalità indicate nell’avviso e redatta attraverso l’apposito modulo (Allegato A). Di seguito la documentazione per tutti i dettagli.

Avviso
Avviso (726 KB)

Allegato A
Allegato A (244 KB)

AVVISO PUBBLICO: EROGAZIONE DI BORSE DI STUDIO A FAVORE DEGLI STUDENTI ISCRITTI ALLA SCUOLA SECONDARIA DI 2^ GRADO – ANNO SCOLASTICO 2020-2021

Si rende noto l’avviso pubblico inerente l’ “EROGAZIONE DI BORSE DI STUDIO A FAVORE DEGLI STUDENTI ISCRITTI ALLA SCUOLA SECONDARIA DI 2^ GRADO – ANNO SCOLASTICO 2020-2021”. Per accedere al beneficio, entro e non oltre il 26 aprile 2021, potrà essere presentato all’Ufficio Protocollo del Comune di Mafalda o alla pec comune.mafaldacb@legalmail.it  l’apposito  modello “A”.

Avviso
Avviso (453 KB)

Allegato A
Allegato A (160 KB)

Bonus gas, luce e acqua: automatici dal 2021

Il bonus sociale si compone dei bonus acqua, luce e gas e prevede uno sconto sulle bollette delle rispettive utenze. Questi tre bonus, dal 1° gennaio 2021, saranno erogati in maniera automatica.

Requisiti:

  • per famiglie con ISEE non superiore a 8.265 euro
  • per famiglie numerose (con più di 3 figli a carico) con ISEE non superiore a 20.000 euro
  • per i titolari di Reddito di Cittadinanza (Rdc) o Pensione di cittadinanza (Pdc)

Cosa succede in caso di cambio del venditore di energia? 

Assolutamente nulla. Cambiando fornitore o tipo di offerte (ad esempio passando da un contratto dal mercato di maggior tutela ad uno nel mercato libero), il bonus continuerà ad essere erogato senza interruzioni fino al termine della validità del diritto. Quindi in caso di nuovo allaccio, voltura o subentro di luce o gas il bonus sarà erogabile. Dal momento in cui l’Ente approva la domanda, il distributore ha 60 giorni lavorativi per erogare il Bonus Sociale al cittadino.
Per ottenere i bonus per disagio economico, pertanto, sarà sufficiente richiedere l’attestazione ISEE. Se il nucleo familiare rientrerà nelle condizioni che danno diritto al bonus, l’INPS, in conformità a quanto previsto dalla normativa sulla privacy, invierà i dati necessari al Sistema Informativo Integrato (SII), gestito dalla società Acquirente Unico, che provvederà ad incrociare i dati ricevuti con quelli relativi alle forniture di elettricità, gas e acqua consentendo l’erogazione automatica del bonus agli aventi diritto.
 

Importante:

Per le famiglie numerose con ISEE inferiore a €20.000, è possibile usufruire anche del Bonus Pc fino €500 Euro. Gli aventi diritto, potranno inviare la documentazione direttamente all’operatore internet che valuterà la copertura internet e l’idoneità dei requisiti e provvederà ad erogare il bonus. Saranno diverse le offerte internet degli operatori che si sono registrati ad Infratel. Qualora si abbia la necessità di effettuare un cambio operatore è necessario munirsi del codice migrazione.

Aggiornamenti e approfondimenti

LEGGE REGIONALE 5 GIUGNO 2020, N. 6 “CONTRIBUTI A SOSTEGNO DELLE ATTIVITÀ A FAVORE DI PAZIENTI ONCOLOGICI SOTTOPOSTI A CHEMIOTERAPIA”

La finalità della misura è sostenere i pazienti oncologici affetti da alopecia a seguito di trattamento antitumorale, mediante un contributo economico per l’acquisto di una parrucca, quale ausilio che può concorrere a migliorare la qualità della vita e l’inclusione sociale. Le domande devono essere presentate attraverso il modello di domanda unico regionale approvato con D.D. n. 805 del 11/02/2021 allegato al presente avviso. Il modello di domanda, sottoscritto dal richiedente a pena di esclusione, deve essere compilato in ogni sua parte e allo stesso deve essere allegata tutta la documentazione richiesta; le domande devono essere inoltrate agli  Ambiti Territoriali Sociali di pertinenza come specificato nell’avviso allegato.